La Cremazione

La Battistoli s.a.s è associata a Socrem, società di cremazione.

La cremazione prevede l’incenerimento per mezzo di combustione e la raccolta delle ceneri in un’apposita urna.
Le urne contenenti le ceneri possono essere custodite: in cimitero, presso l’abitazione della persona affidataria oppure disperse in aree private, in zone cimiteriali adibite a tale scopo, in natura.
La L.R. del 21 ottobre 2011, n. 12 delinea le modalità per la detenzione e la dispersione delle ceneri. Ad oggi in Veneto è possibile detenere le ceneri di un defunto in abitazione custodite in un luogo protetto. Inoltre è possibile effettuare la dispersione delle ceneri previa autorizzazione dei Comuni di decesso e di residenza i quali indicano i luoghi e le modalità possibili.
Per quanto riguarda la detenzione delle ceneri presso la propria abitazione, è utile interpellare il Sindaco del proprio Comune che ha facoltà di rilasciare l’autorizzazione. Ad ogni modo è utile sapere che dette ceneri devono essere conservate assieme alla documentazione (autorizzazione rilasciata dal Comune di competenza) e che la responsabilità in caso di smarrimento, furto, manomissione viene imputata penalmente al “Vilipendio di cadavere” e prevede anche il carcere.
Le ceneri sono resti mortali e pertanto collocabili in loculi o tombe di famiglie adiacenti ad altre salme. Il certificato di morte su richiesta di un familiare è rilasciato dal Comune dove è avvenuto il decesso che è tenuto a stilare l’atto di morte. Il Comune di residenza del defunto riceverà in seguito comunicazione dell’avvenuto decesso e potrà anch’esso emettere i certificati di morte.